Emotional Mapping of Museum Augmented Places

Manipolazioni virtuali della realtà, gesti, forme, superfici vive con realtà aumentata e virtuale

Realtà aumentata portavoce dell’accoglienza turistica

Un momento del workshop su Macerata Digitale alla fiera di RiminiIl percorso tematico-virtuale per suggestioni alla scoperta della città e delle sue specificità al workshop su ”La realtà aumentata: dispositivi e tecniche per aumentare l’accoglienza dei luoghi”, dedicato all’esperienza virtuosa di città che accolgono e fanno cultura attraverso la comunicazione mobile e le nuove tecnologie.

Interesse per Macerata digitale e le sue istallazioni in realtà aumentata di Welcoming Cities – Le città accoglienti cambiano il mondo (www.welcomingcities.it), svoltosi il 21 e 22 marzo al Palacongressi di Rimini. Un appuntamento importante che ha voluto focalizzare il tema dell’accoglienza delle città che hanno una dichiarata vocazione turistica e che vogliano porsi al visitatore e al cittadino in maniera più attrattiva, identificando l’accoglienza con la capacità dei luoghi di far sentire il turista ospite e parte della comunità che lo ospita.

Nella sessione del 22 marzo, ”La realtà aumentata: dispositivi e tecniche per aumentare l’accoglienza dei luoghi” sull’informazione turistica che accoglie e fa cultura attraverso la comunicazione mobile e le nuove tecnologie, si è svolto il workshop di Giuliana Guazzaroni (Augmented Reality eXperience LABoratory), insieme a Mirko Compagno (Augmented reality architect e UX designer) che hanno presentato e discusso, anche attraverso una performance in real time, i luoghi della realtà aumentata di Macerata Digitale (www.maceratadigitale.it).

L’intervento “La città si racconta” di Guazzaroni e Compagno, che hanno realizzato per conto del Comune le istallazioni maceratesi, ha presentato Macerata Digitale e il percorso tematico-virtuale per suggestioni alla scoperta della città e delle sue specificità, presentate da personaggi illustri maceratesi, come Dante Ferretti, Giuseppe Tucci, Matteo Ricci, che nei luoghi simbolo introducono un tema legato alla città”.

“Mi fa molto piacere – afferma la vicesindaco e assessore all’innovazione Federica Curzi – che la nostra città e i percorsi virtuali offerti a cittadini e turisti abbiano avuto questa ottima vetrina, in un ambito importante di confronto sulle politiche e sulle strategie che consentono alle nostre città di ridisegnare il loro duplice ruolo di territori produttivi per le imprese e, al tempo stesso, di luoghi di attrazione e accoglienza per i visitatori di tutto il mondo. Proprio in questo momento stiamo lavorando, con il prezioso supporto di Giuliana Guazzaroni e Mirko Compagno, per arricchire e migliorare ulteriormente il percorso in realtà aumentata e le informazioni che esso propone con video, foto e strumenti multimediali fruibili da smartphone”.

(AP – Comune di Macerata)

 

Advertisements

One comment on “Realtà aumentata portavoce dell’accoglienza turistica

  1. Pingback: Avanzare con la realtà aumentata | Emotional Mapping of Museum Augmented Places

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: