Emotional Mapping of Museum Augmented Places

Manipolazioni virtuali della realtà, gesti, forme, superfici vive con realtà aumentata e virtuale

#Verdi200 più celebrazioni e percezioni accresciute

#Verdi200

Portrait of Giuseppe Verdi by Giovanni Boldini, 1886. National Gallery of Modern Art, Rome.

Today we celebrate 200-year birthday of Italian composer Giuseppe Verdi. He was born at Roncole di Busseto, in the Duchy of Parma, the 10th of October 1813, the son of Luigia Uttini, a spinner, and Carlo Verdi, landlord of an inn. He is generally considered Italy’s greatest opera composer. Verdi composed 28 operas, many of which contain arias that have made their ways into popular culture, as “La donna è mobile” from Rigoletto, “Libiamo ne’ lieti calici” (The Drinking Song) from La traviata, “Va, pensiero” (The Chorus of the Hebrew Slaves) from Nabucco, the “Coro degli zingari” from Il trovatore and the “Triumphal March” from Aida.

“Muri e divisioni” (“Walls and divisions”) is this year’s title of the Macerata Opera Festival. An edition completely devoted to Giuseppe Verdi to celebrate 200th anniversary of his birth. Nabucco and Il Trovatore are the two operas represented on July and August 2013 in the arena Sferisterio to explore the themes of hate, barriers, divisions and discords between families or different populations. Special events were organized to promote the territory during the opera season. One of these was a collective exhibition of contemporary art named as the festival: “Muri e divisioni”. The event exhibition “Muri e divisioni” took place from July 18th to September 29th in a Gallery. An augmented reality (AR) experience was planned to engage visitors with Verdi’s music emerging from 7 of the displayed paintings.

Two musical paths were created: one was based on “Dio di Giuda”, “S’appressan gl’istanti” and “Va pensiero” from Nabucco; another “Di quella pira”, “Tacea la notte placida”, “Terzetto Anima mia!” and “Stride la vampa” from Il Trovatore. The augmented reality has been created to make visitors perform a unique and joyful experience in a contemporary art gallery. The public may dynamically live something special, while appreciating paintings and installations.

More about the event exhibition “Walls and divisions” AR performance and about a tribute to Verdi:

Oggi si celebrano i 200 anni dalla nascita del compositore italiano Giuseppe Verdi.  Nato a Roncole di Busseto, nel ducato di Parma, il 10 ottobre 1813, era figlio di Luigia Uttini, una filatrice e Carlo Verdi, proprietario di una locanda. Verdi è solitamente considerato il maggiore compositore italiano di opere. Ne compose 28, molte di queste contengono arie ben radicate nella cultura popolare, come “La donna è mobile” da Rigoletto, “Libiamo ne’ lieti calici” da La traviata, “Va, pensiero” da Nabucco, il “Coro degli zingari” da Il Trovatore o la  “Marcia Trionfale” dall’Aida.

“Muri e divisioni” è il nome dato quest’anno alla stagione lirica del Macerata Opera Festival. Un’edizione completamente dedicata a Giuseppe Verdi per celebrarne i 200 anni dalla nascita. Nabucco e Il Trovatore sono le due opere rappresentate tra luglio e agosto 2013 all’Arena Sferisterio per esplorare i temi inerenti l’odio, le divisioni e la discordia tra famiglie o popoli. Eventi speciali sono stati organizzati per promuovere il territorio durante la stagione operistica. Uno di questi era una collettiva d’arte contemporanea dedicata a “Muri e divisioni”. L’evento-mostra “Muri e divisioni” ha avuto luogo dal 18 luglio al 29 settembre in una Galleria. Un’esperienza di realtà aumentata (AR) è stata pianificata attentamente per accattivare i visitatori e avvicinarli alla musica di Verdi attraverso 7 delle opere esposte. Sono stati predisposti così due percorsi musicali: il primo basato su “Dio di Giuda”, “S’appressan gl’istanti” e “Va pensiero” dal Nabucco; l’altro “Di quella pira”, “Tacea la notte placida”, “Terzetto Anima mia!” e “Stride la vampa” da Il Trovatore. La realtà aumentata è stata creata per far performare al pubblico un’esperienza unica e giocosa in una galleria d’arte contemporanea. I visitatori potevano così vivere la visita in modo più attivo e singolare.

Verdi

To live AR use the Aurasma channel: “verdi200” or Junaio channel “verdi’s bicentennial”

Arxlab, in collaboration with The Round, realized this tribute to Giuseppe Verdi. An augmented reality work based on a letter that Verdi wrote to Francesco Maria Piave, telling him how he refused to be a deputy in Cavour Government [read more..]

Arxlab, in collaborazione con The Round, hanno realizzato questo tributo a Giuseppe Verdi. Un’opera di AR basata sulla lettera scritta a Francesco Maria Piave, nella quale si racconta come egli abbia rifiutato di essere deputato sotto Cavour [per saperne di più..]

Advertisements

One comment on “#Verdi200 più celebrazioni e percezioni accresciute

  1. soudaz
    12 October 2013

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: