Emotional Mapping of Museum Augmented Places

Manipolazioni virtuali della realtà, gesti, forme, superfici vive con realtà aumentata e virtuale

I luoghi della realtà aumentata in città per Macerata Digitale

ARPer Macerata Digitale sono stati individuati alcuni punti di interesse appositamente accresciti attraverso la tecnologia della realtà aumentata. Si tratta di un percorso tematico-virtuale per suggestioni alla scoperta della città e delle sue specificità presentate da personaggi illustri maceratesi che nei luoghi simbolo introducono un tema specifico legato alla città presentato ieri nella sala Castiglioni della Biblioteca Mozzi Borgetti, hanno preso vita la carta studenti con servizi e facilitazioni per il tempo libero e il wi-fi free, che consente la connettività gratuita ad internet nelle vie e piazze del centro storico.
La connessione in movimento, tramite smartphone e tablet, facilita anche lo sviluppo di ambienti di apprendimento informali dove il confine fra gioco, studio o turismo diviene sfumato. Con un cellulare in mano la visita a luoghi di interesse culturale può offrire esperienze adatte a molteplici esigenze.
Per Macerata Digitale sono stati individuati alcuni punti di interesse appositamente accresciti attraverso la tecnologia della realtà aumentata. Si tratta di un percorso tematico-virtuale per suggestioni alla scoperta della città e delle sue specificità presentate da personaggi illustri maceratesi che nei luoghi simbolo introducono un tema specifico legato alla città.
Puntando lo smartphone sul palazzo o sul monumento apparirà una suggestione visiva.
Una rinnovata fruizione della città attraverso le nuove arterie del wi-fi libero può divenire un vettore capace di dotare di plus-valore le informazioni culturali associandole alle più attuali tecnologie di comunicazione interattiva, utili per il marketing territoriale e tematico.
Per realtà aumentata s’intende, infatti, un arricchimento della percezione sensoriale umana mediante informazioni virtuali che non sarebbero percepibili con i cinque sensi. La realtà amplificata è caratterizzata da una predominanza di realtà alla quale sono aggiunti contributi e informazioni in tempo reale. Le informazioni aggiunte sono collegate alla ripresa live e si muovono in accordo con essa, dando la sensazione di essere presenti nel mondo reale.

I luoghi della realtà aumentata a Macerata sono:
Palazzo Buonaccorsi – tema: mito – personaggio: Enea
Biblioteca – tema:esplorazione – personaggio Giuseppe Tucci
Duomo – tema: spiritualità – personaggio: Matteo Ricci
Comune – tema: accoglienza – personaggio: San Giuliano
Teatro -tema : performance e sogno – personaggio: Dante Ferretti
Sferisterio – tema: musica – personaggio: Stefano Scodanibbio
Università e Accademia – tema: studio, ricerca, creatività personaggio Attilio Moroni
Palastudi – tema: movida, shopping, food – personaggio: i giovani
Torre Civica – tema: ampi sguardi – personaggi: Ivo Pannaggi e Remo Pagnanelli

(Articolo da Comune di Macerata)

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 19 aprile 2013 da in Cultura digitale con tag , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: