Emotional Mapping of Museum Augmented Places

Manipolazioni virtuali della realtà, gesti, forme, superfici vive con realtà aumentata e virtuale

Il vettore T creativo della realtà aumentata

TL’arte quantistica contemporanea può associarsi al vettore creativo della realtà aumentata e quindi agire come espressione di emozioni e motivazioni, basate su relazioni complesse, anziché sulla tradizionale cultura lineare nel tempo e oggettiva con riferimento allo spazio, su cui è cresciuta la concezione “meccanicistica” che ha improntato culturalmente l’obsolescente civiltà industriale, ormai in crisi… Per Realtà Aumentata (AR) s’intende, infatti, l’arricchimento della percezione sensoriale umana mediante informazioni virtuali, in genere manipolate e convogliate elettronicamente, che non sarebbero percepibili con i cinque sensi. La realtà amplificata è caratterizzata da una predominanza di “realtà” alla quale sono aggiunti contributi e informazioni in tempo reale. Le informazioni aggiunte sono “collegate” alla ripresa live e si muovono in accordo con essa, dando la sensazione di essere presenti nel mondo reale. La combinazione tra arte e realtà aumentata ha il potenziale di generare un nuovo tipo di comunicazione culturale che diviene il driver dello sviluppo multidisciplinare di “Arte – Scienza e Tecnologia” [Continua a leggere l’articolo in Il cAos Management]

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: