Emotional Mapping of Museum Augmented Places

Manipolazioni virtuali della realtà, gesti, forme, superfici vive con realtà aumentata e virtuale

Il programma #quARte: cambiare il modo di percepire la realtà

Dal 31 Maggio al 2 Giugno 2013 a Casciana Terme (PI) si terrà   “Quantum Art & Augmented Reality: Towards horizons of well-being” che sviluppa una strategia nell’ambito di “CREATIVE EUROPE 2020” proprio al fine di realizzare un marketing culturale in un’ area turistica al cui centro sono le Terme di Casciana. Il progetto-iniziativa “quARte” si svilupperà entro una logica culturale di marketing territoriale, ottenibile mediante le applicazioni della Realtà Aumentata all’ arte Quantistica in una strategia batata sulla idea portante di un nuovo Rinascimento tecnologico-artistico. La sigla del programma “quARte”, come acronimo rappresenta una progettazione/programmazione trans-disciplinare che accomuna in un “entanglement” (intrigo) l’ arte e scienza quantistica (quA-) con le tecnologie di comunicazione della Realtà Aumentata -(AR)- per lo sviluppo di un marketing territoriale ovvero tematico (-te).

Considerazioni su una nuova relazione tra Cultura e Sviluppo Contemporaneo

Viviamo nel bel mezzo della transizione tra la societa’ industriale e la futura societa’ della conoscenza, in tale contesto ogni tentativo conservatore che persegua modelli tradizionali di analisi e di valutazione economicistici e finanziari destinati alla decrescita culturale e sociale e simultaneamente ad aumentare la crisi contemporanea che attanaglia sempre più globalmente il mondo industrializzato. Pertanto e’ sempre più  evidente la necessità di scommettere su nuovi paradigmi di sviluppo che vedano nella creatività  culturale ed economica la capacità di immaginare esplorare ad attuare innovazione nei settori creativi, architettura, arte, artigianato, moda, films, musica, editoria ed altre performances che implicano conoscenze, neurologiche, psicologiche, scientifiche e tecnologiche .., che nel loro insieme trans-disciplinare sono i fattori di guida del rinnovamento dell’ ottica con cui si tende a dare impulso allo sviluppo sociale ed economico contemporaneo.

La creativita’: fonte di un nuovo sviluppo economico visto da una differente percezione del mondo

Il passaggio tra un obsoleto modello di sviluppo economico-produttivo proprio della società industriale che ha avuto alla base una concettualista meccanica di produzione recentemente e’ stato posto in crisi da il trasferimento della produzione nei paesi emergenti; pertanto il tipo di cultura e di ricerca dell’ innovazione associato al modello industriale e’ divenuto gradualmente sempre piu’ obsoleto e perfino dannoso per i paesi che in precedenza vantavano di essere le potenze industriali. Ciò in quanto le prospettive lineari del modello di crescita industriale esponenziale hanno relegato la cultura e la sua innovazione concettuale-creativa al ruolo di un fattore improduttivo e quindi sempre piu’ inutile da finanziare in special modo in tempi di crisi. Tale situazione, in cui la creatività –culturale è stata considerata miseramente come un fattore di inutile rischio finanziario, ha condotto a deprimere sistematicamente il capitale intellettuale, che altresì è il reale fattore critico capace di far crescere la necessaria condivisione dell’ innovazione economica e sociale della società della conoscenza. Quest’ultima, in una strategia fondamentalmente creativa, può  divenire in breve capace di creare una nuova dimensione di benessere sociale ed economico, innalzando progressivamente il valore aggiunto del cambiamento dei sistemi di produzione, da quello di indole meccanica, che e’ stato proprio della società  industriale, a quello di fondamentale concezione biologica della biodiversità e del benessere, basato sulle “scienze della vita” proprio in quanto queste esse sono di gran lunga più  appropriate allo sviluppo contemporaneo della società’ della conoscenza e dell’ innovazione. Il cambiamento cognitivo e’ infatti la chiave di una scommessa vincente determinata da un processo “auto catalitico” di sviluppo dell’ intelligenza creativa, che per molti aspetti risulta molto simile ad un nuovo Rinascimento culturale ed economico basato sul benessere individuale e sociale. Tale prospettiva che è fondamento del Progetto-Programma “quARte”, delinea in termini pragmatici, l’ effettivo passaggio dal distretto industriale ad una vasta area culturale di “open innovation”, finalizzata a definire un’ effettiva prospettiva di transazione- economica dal capitale monetario al capitale umano, la’ dove l’insorgenza della necessità di un deciso cambiamento concettuale, costituisce il nucleo di attrazione che permette di formulare e favorire un processo di crescita endogena dello sviluppo strategico di una nuova concezione cosciente del benessere socio-economico. Indubbiamente e’ necessario, anche se non sufficiente, iniziare tale processo di creatività ed innovazione aprendo la mente ad un caleidoscopio di opportunità dello sviluppo “glocale” nel contesto attuale della globalizzazione dell’ economia mercantile. In generale si può dire che il progetto “quARte” si correla ad una tipologia di sviluppo individuata dalla strategia di CREATIVE EUROPE 2020 che e’ basata sulla generazione e diffusione condivisa della conoscenza multi-attoriale, complessivamente fondata sulla fertilizzazione transdisciplinare incrociata di idee e tra settori di ricerca, ed attività e protagonisti imprenditoriali e mercantili, che ad oggi purtroppo ancora e nella maggior parte dei casi, sono molto diversi, differenziati e competitivi e quindi ben poco interattivi e consociativi come e’ necessario per condividere il cambiamento. Nonostante questo stato di cose, l’ irreversibilità della crisi oggi permette di aprire nuovi contesti culturali ed economici nei quali, l’azione creativa e di testimonianza del progetto “quARte”, puo’ attivare responsabilmente una vasta interazione sociale capace di dar vita ad un permanente processo di costruzione di una nuova conoscenza del benessere sociale ed economico. La Conferenza- Exhibition sul benessere e lo sviluppo contemporaneo, dal punto di vista teorico si fonda sul bridging (che crea ponti tra diverse discipline ) e sul bonding-glocale ( rafforzamento dei legami tra identità e appartenenza locale e globalizzazione) che nel progetto EGOCREANET 2013 vengono orientati ed armonizzati come un insieme adeguato a sperimentare una nuova sintesi tra “forma culturale innovativa dell’ arte quantistica ” e la “sostanza del cambiamento dello sviluppo economico-culturale” che risulta ottenibile tramite un’ estesa utilizzazione dei sistemi di comunicazione:e di marketing della Realta-Aumentata , tali che permettano di attuare una global challenges finalizzata a creare un complesso dove tutto si tiene insieme ( “un système où tout se tient”). Pertanto la Conferenza- Exhibition attuerà una importante sperimentazione di come la creatività possa immaginare ed attuare nuovi modelli di sviluppo del benessere mediante iniziali esperienze volontarie interattive e collaborative. La tipologia innovativa capace di creare e valorizzare la creatività umana contemporanea, verrà applicata alla sperimentazione e alla promozione della Realtà Aumentata al fine di favorire uno sviluppo culturale creativo caratterizzato dalla sperimentazione di rinnovate politiche culturali “glocali” decisamente volte a rafforzare la coesione sociale ed economica della società della conoscenza. Questa e’ in vero la sfida sostanziale che ci vede impegnati nell’iniziativa di EGOCREANET onlus – 2013 di Casciana Terme, dove i segnali emergenti espressi chiaramente nel progetto “quARte” potranno delineare e diffondere innovative e condivise precondizioni delle nuove potenzialità di sviluppo a lungo termine del benessere sociale ed economico, che saranno quelle proprie delle società della conoscenza, fondata sulla ricerca d’ innovazione dei settori della creatività che nel loro insieme saranno capaci di riorganizzare le idee di sviluppo territoriale e tematico e superare progressivamente la grave crisi della societa’ contemporanea. Questa e’ la sfida dell’ arte quantistica e della tecnologia di comunicazione e di marketing territoriale e/o tematico della Realtà Aumenta, che costituisce una strategia di grande responsabilità  storica che verrà sperimentata in primis nella iniziativa di Casciana Terme, nella quale verranno messi a punto nuovi modelli di competenze (capacity trans-disciplinary building up) necessari per dare una rinnovata impronta Rinascimentale contemporanea alla cultura ed allo sviluppo “glocale” fondato sulla creatività’ ed il benessere (Contributo del professor Paolo Manzelli originariamente pubblicato in La cultura come medicina).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: