Emotional Mapping of Museum Augmented Places

Manipolazioni virtuali della realtà, gesti, forme, superfici vive con realtà aumentata e virtuale

Augmented Reality QUEST

In occasione dell’uscita del nuovo romanzo di Bruce Sterling, Love Is Strange, l’autore ha risposto ad alcune domande poste dai lettori. Il romanzo narra le vicende di Farfalla Corrado, una sorta di strega italiana che sa leggere il futuro e di Gavin Tremaine, un uomo di Seattle, un venture capitalist, uno che sa fare previsioni per il futuro. Le loro storie s’incontrano, sono due futurologhi e sanno a cosa andranno incontro… 

Alcuni lettori hanno domandato a Sterling di tecnologie futuribili, trend futuri, arte elettronica, scrittura in un’epoca digitale, letteratura ecc. ecc.
Sterling ha citato più volte la realtà aumentata, ma anche altri interessi tecnologici come l’Internet degli oggetti (Intervista completa a Bruce Sterling 2013).
La domanda sulla realtà aumentata è stata questa:

How much is augmented reality important for the future of technology and web, and for fiction as well?

(Quanto è importante la realtà aumentata per il futuro della tecnologia e del web, ma anche per la narrativa?)

La risposta:

I’m a big fan of “augmented reality,” but I think the field is going to break up into a wide variety of applications, devices and approaches, some more significant, others less. Augmented Reality is generally important because it’s one of those grand, metaphysical quests in computer science — what is reality, what can we do to reality? The answer is that “reality” is not in any particular danger from computer science, but you might find out some interesting things that would never show up if you asked simpler questions, such as, say, “how do we write some code to paste video snippets onto this handheld screen.”

(Sono un grande entusiasta della “realtà aumentata”, ma credo che questo campo si disintegrerà in una molteplicità di diverse applicazioni, strumenti e approcci, alcuni più significativi e altri meno. La Realtà Aumentata è generalmente importante perché è una di quelle grandi ricerche metafisiche dell’Informatica – cos’è la realtà, cosa possiamo fare alla realtà? La risposta è che la “realtà” non è in alcun modo minata dalle Scienze Informatiche, ma si potrebbero scoprire cose interessanti; cose che non si farebbero mai notare se ci si fermasse a domande più semplici del tipo “come possiamo scrivere del codice per incollare parti di video in questo schermo portatile.”)

La differenza è forse sull’approccio tecnocentrico, in cui ci si sofferma a capire come funzionano le cose da un punto di vista informatico, in contrasto con un punto di vista più ampio in cui viene considerata la grande ricerca (quest) metafisica operata dalle Scienze Informatiche. Il termine “quest” in inglese indica appunto una cerca o una ricerca come quella mitologica che inizia con un viaggio verso un ideale alto, come la ricerca del sacro Graal. Non parliamo dunque di una ricerca scientifica o tecnica (“come funziona quest’applicazione?”), quanto di un viaggio metafisico di investigazione con uno obiettivo coraggioso che ha anche a che fare con mitologia e poesia…
L’intervista completa è stata pubblicata in italiano dalla Stampa: Bruce Sterling: “Ci salverà l’ingenuità”.
Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Information

This entry was posted on 3 February 2013 by in Augmented reality, eBook, Realtà Aumentata and tagged , , , .
%d bloggers like this: