Emotional Mapping of Museum Augmented Places

Manipolazioni virtuali della realtà, gesti, forme, superfici vive con realtà aumentata e virtuale

Interviste durante l’apertura di Poesia di strada in AR all’Aquila

Un gioco, ma al tempo stesso un percorso emozionale e di ricerca quello condotto da Giuliana Guazzaroni, curatrice della mostra e promotrice del progetto per ADAM Accademia (in collaborazione con Licenze Poetiche, L’Aquila eMotion, Noi, L’Aquila e con il patrocinio del Comune dell’Aquila). Un lungo cammino di ricerca che è cresciuto all’interno del Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione – Università Politecnica delle Marche. Oggetto di sperimentazioni in strutture museali e per le vie cittadine, il lavoro ha dato vita a un format chiamato “Emotional Mapping of Museum Augmented Places” ed è stato descritto nella tesi di dottorato e in successive pubblicazioni della curatrice.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 2 febbraio 2013 da in Augmented reality, Realtà Aumentata con tag , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: