Emotional Mapping of Museum Augmented Places

Manipolazioni virtuali della realtà, gesti, forme, superfici vive con realtà aumentata e virtuale

Come visitare il percorso permanente di realtà aumentata all’Aquila

Noi L'AquilaAppuntamento in Piazza Duomo – presso l’INFOBOX “Noi, L’Aquila” – per andare a caccia di arte e poesia lungo le vie del centro e della periferia aquilana.
Per partecipare attivamente occorre avere uno smartphone alla mano, scaricare un’applicazione gratuita chiamata “Layar” (disponibile sia in App Store per iPhone che in Google Play per Android) e il gioco è fatto!
Un gioco, ma al tempo stesso un percorso emozionale e di ricerca quello condotto da Giuliana Guazzaroni, curatrice della mostra e promotrice del progetto per ADAM Accademia (in collaborazione con Licenze Poetiche, L’Aquila eMotion, Noi, L’Aquila e con il patrocinio del Comune dell’Aquila). Un lungo cammino di ricerca che è cresciuto all’interno del Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione – Università Politecnica delle Marche. Oggetto di sperimentazioni in strutture museali e per le vie cittadine, il lavoro ha dato vita a un format chiamato “Emotional Mapping of Museum Augmented Places” ed è stato descritto nella tesi di dottorato e in successive pubblicazioni della curatrice.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: